Maverick Meerkat e wmctrl – un piccolo bug

Maverick Meerkat, codice fiscale Ubuntu 10.10, sembra OK. E si presenta molto bene anche riguardo all’aspetto grafico. Qualcuno ha avuto a che ridire sull’ombra che le finestre proiettano sul desktop e sulle finestre sottostanti ma a me piace, assai. Piuttosto è difficile ridimensionare le finestre se non si opera sull’angolo a destra in basso. E le barre di scorrimento sono forse un pochino strette. Bello anche il nuovo font, molto leggibile.

Una cosa che mi aspettavo e invece non è arrivata sono i windicators.

Non sono il solo ad aver pensato di aver sbagliato qualcosa 😀

Forse ci saranno in futuro, forse sono già passati di moda. Ma a parte questo bel lavoro Canonical 😀

Poi ho scoperto che wmctrl non fa il suo dovere 😦 Io dipendo da wmctrl 😦

E stavo già per prendermela con Tomas Styblo.

È andata così: una delle opzioni di wmctrl è R che

-R <WIN>             Move the window to the current desktop and
activate it.

ma non funziona in Maverick! Invece di spostare la finestra nello spazio di lavoro (workspace) corrente ti sposta nello spazio di lavoro in cui la finestra è aperta. Per testarla ho creato un semplice lanciatore personalizzato sul pannello superiore, visualizzato in figura.

Ma Tomáš (notati gli accenti?) è innocente! Non è stato lui. E basta una googlata (come farei se non esistesse Google?) e si trovano tutte le informazioni che servono e che possiamo verificare agevolmente

Ecco! Trovato! Mozart e VLC sono sul workspace 2 e non 0 come indicato. Al solito il primo (il più a sinstra) è 0, il più a destra 3; spesso vengono indicati con i numeri 1..4.

Signori di Compiz provvedete: mica posso continuare così 😉

Credo che Tomáš (quello degli accenti esotici) meriti un post ulteriore per le sue geekerie; prossimamente, forse.

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

  • Non solo Izzy  Il 17 ottobre 2010 alle 12:42

    Io rimango con la lts di kubuntu. Già non è il massimo della stabilità di suo, se poi cambio release ogni volta, divento scemo. Anche se tra poco forse sarò costretto a cambiare pc, quindi tocca fare una nuova installazione. Faccio bene a rimanere su Kubu 10.4?
    Per inciso: so che ci sono distro con kde meglio integrato e stabile, tipo opensuse e fedora, ma a me piace la pappetta pronta, e anche solo dover navigare in rete per installare i driver proprietari mi fa girare i maroni. Se non altro con ubuntu-kubuntu è più facile, se li cercano da soli.

  • juhan  Il 17 ottobre 2010 alle 16:11

    Izzy WordPress continua a metterti in quarantena per il nome del tuo blog! Se i tuoi commenti non appaiono subito non disperare, quando me ne accorgo li recupero 😀
    Ubuntu è bello anche per l’installazione: fa tutto lui. E probabilmente conviene farla ogni volta ex-novo, anche se ogni sei mesi devi preventivare mezza giornata di tempo. Io ho avuto un po’ di problemi con le personalizzazioni personalissime, risolte dall’ottimo Muflone (che ho fatto arrabbiare, perdonami Muflo!) 😉
    Ubuntu/Kubuntu e altre distro: dipende da cosa ci devi fare. Mi dicono che Kubuntu sia molto più stabile ultimamente (io non lo uso).

  • artic80  Il 17 ottobre 2010 alle 18:50

    @Izzy: piccolo consiglio, io ti propongo sul prossimo pc di installare una Debian testing con il DE KDE che è meglio integrato. Debian ovviamente è il genitore di Ubuntu e quindi non avrai grossi problemi ad avere le stesse funzionalità, nonchè le stesse funzioni di Ubuntu aggiungengodo un paio di PPA nella sources.list
    I programmi ovviamente sono gli stessi aggiornati in automatico dato che debian è una rolling. Pensaci su!

    @Juhan van Juhan: grazie per le novità segnalate 🙂

  • Non solo Izzy  Il 17 ottobre 2010 alle 22:05

    Debian mi sa di difficile 😦
    Comunque al prossimo formattone do un occhiata a Debian, Mint, e Fedora. Ma se il pc tiene (ogni tanto mi da problemi di ram, memtest tira fuori errori, e dopo averci trafficato un pochetto per vedere quale banco ram è difettoso, finisce che non mi da più errori e torna stabile o__O Sarà ossidazione dei connettori delle ram?), se il pc tiene mi tengo tutto uguale per almeno un altro annetto.
    @juhan: dopotutto me la sono cercata scegliendo il titolo del mio blog… XD

    • glipari  Il 18 ottobre 2010 alle 16:55

      Sono appena passato a kubuntu 10.10. Tutto bene (o quasi, perché l’upgrade da interfaccia grafica si era piantato a metà, e ho dovuto rilanciarlo da terminale). C’è qualche miglioramento non banale rispetto a 10.4 (nuovo bluedevil, per esempio, e nuova interfaccia per il network manager), solo che i nuovi font ubuntu mi fanno casino quando scrollo le finestre. Ho dovuto riconfigurare i font nella maggior parte dei miei programmi preferiti, perchè se no era impossibile lavorare. Spero che fixino presto!

      Comunque, non esiste la distribuzione perfetta, ricordatevelo. Se siete abituati con una, vi consiglio di rimanerci, a meno che non sia diventata impossibile.

      • glipari  Il 18 ottobre 2010 alle 16:58

        Dimenticavo: a che temperatura lo tieni il PC? I problemi di quel genere sono più frequenti ad alte temperatura (ovvero > 28), un PC dovrebbe stare a 21-25 massimo.

      • Non Solo Izzy  Il 22 ottobre 2010 alle 17:24

        Cavolo! Scusa se ti rispondo ora. Sono uno scemo e sparlo ovunque e poi me ne dimentico.
        Per temperatura del pc cosa intendi? Cpu, ram, alimentatore, o che? Il pc in generale è ben areato, ho ventole da tutte la parti, senza contare che è in alluminio, e il processore è raffreddato a liquido. Non è l’overclock, anzi, ho il sospetto che sia la scheda madre, una delle poche (l’unica?) socket 775 ad usare le ddr3. Infatti se metto nel bios tutto in “auto” mi setta la ram con frequenze ridicole e me lo rende ancora più instabile. Credevo di aver risolto il problema proprio andando a correggere il voltaggio ram e la sua frequenza, visto che dopo non mi dava problemi. Ma ora ha ricominciato.
        Ho il sospetto che sia o la scheda madre, o l’alimentatore. Anche perché è la seconda volta che cambio le ram.
        Visto che ho un sistema vecchio e prima o dopo volevo passare ai quadcore, ho approfittato per fare un po’ di acquisti.
        ***
        Hai completamente ragione sulla questione di non andare di fiore in fiore. Però credo sia inevitabile la “ricerca” della propria distro. Dopotutto, per passare a linux la curiosità è d’obbligo 😀

      • glipari  Il 4 novembre 2010 alle 18:04

        Per Izzy: intendevo proprio la temp del processore.
        Beh, allora potrebbe essere davvero la scheda madre. Se il BIOS di default te la mette a frequenza ridicola, potrebbe essere a) la scheda madre con qualche problema b) una qualche incompatibilità tra il tipo di memoria e la scheda madre. Ma non saprei dirti di più, dovresti contattare qualcuno più smanettone di me!

  • Gusions  Il 18 ottobre 2010 alle 22:20

    Si ho notato pure io, gran bel tweak. Grande, non sapevo avessi un blog.

    I miei compilmenti.

    G.

    • juhan  Il 19 ottobre 2010 alle 10:08

      Ehilà!
      Per chi non lo sapesse Gusions Rulez!, come scoperto e stabilito tanto tempo fa dal Picchio (che rockz) 😉

  • juhan  Il 4 novembre 2010 alle 14:41

    Mi sono appena accorto che il bug è stato corretto. wmctrl funziona di nuovo come uno se l’aspetta (ad es. opzione R). Bravi Compizisti o Canonicalisti o chi 😀

    • juhan  Il 5 novembre 2010 alle 13:58

      No! Adesso c’è di nuovo!!!
      Compiz & Canonical a che gioco giocate?
      Continuate così e torno a Windoze 😦
      chissà se la bevono 😉

      • Non solo Izzy  Il 6 novembre 2010 alle 12:12

        Beh, io ho dovuto rinunciare all’hardware nuovo e sto per vendere il pc appena assemblato con un bel quad core e una scheda madre con usb3. sata3, esata3. Perché nonostante ci avessi fatto girare una live di kubuntu, mi ero dimenticato di provare se funzionava lo stamby. Ormai lo davo per scontato. E cacchio, non va! A me serve, metto in stamby il pc di continuo. Ed era per lo stesso problema che non avevo usato linux fino a ubuntu 9.10, proprio perché quelli prima non mi facevano andare lo stamby.
        La cosa mi ha fatto girare parecchio gli ammennicoli. Cavolo, se devo scegliere l’hardware in base al sistema operativo, e non in base alle mie esigenze e al mio portafoglio, allora finirò per scegliere un mac! Mi pare che il problema della sospensione sia presente in tutte le salse su tutti gli hardware (anche sui portatili, che hanno hardware fisso). Gli sviluppatori del kernel dovrebbero fare un po’ più attenzione a quest’aspetto.
        Per concludere, ho dovuto scegliere se tornare a win, o se rinunciare del tutto a farmi un hardware nuovo, e di fatto rinunciare a giocare con il pc. Ho scelto quest’ultima ipotesi, perché usare windows seven, nonostante sia tanto idolatrato, dopo essere stato abituato a kde di kubuntu, mi sembra come di tornare a windows 3.1.
        Però è inutile che dicano di un interessamento da parte di Steam per linux, se quest’ultimo non mantiene gli occhi focalizzati anche sull’hardware nuovo.
        Mah… a volte preferirei facessero come la apple: ti dicano chiaro e tondo l’hardware completamente compatibile, e o vuoi quello o niente. Mi sono rotto di dover partecipare sempre ad una lotteria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: