Calc, ovvero perché mi piace il computer

Una cosa che mi manca e che non ho ancora addressato e non ho idea di come si faccia è ricordarsi di come sono venuto a conoscenza di un concetto o algoritmo o meme o cosa. Anche perché a volte senti qualcosa e sul momento non ci pensi e poi, dopo un tempo a volte lungo, scopri quant’era interessante. Per dire, andando sull’aneddotico, una delle stesure “quasi definitive” della mia tesi di laurea (allora le scrivevi a mano su fogli protocollo e le davi a battere a macchina a un’amica o in copisteria, mica come adesso) aveva un capitolo su una condizione di risonanza che mi sembrava intrigante (sto parlando di interazione terreno-struttura nei terremoti, roba di ingegneria civile). Il relatore guarda e mi chiede “cos’è questa roba, non prevista in scaletta” e allora la tolgo. Quando gli porto le copie definitive da firmare per consegnarle in segreteria mi chiede della risonanza. Meno male che avevo conservato i fogli battuti a macchina, è bastato fare le fotocopie (allora ancora quasi una novità). Ecco quello era finito bene, altre volte non ho speranza, come adesso ricordarmi chi mi ha fatto conoscere calc.

calc è stato scritto da David Ingalls Bell, questa è la sua pagina personale; poche altre info su di lui, toh! eccone una.

Attualmente è mantenuto da Landon Curt Noll.

Io calc l’ho sempre usato senza dargli troppa importanza. Hai bisogno di fare un calcolo al volo, quelli che una volta facevi con la calcolatrice, lo fai con calc e finisce lì. Poi recentemente mi sono invischiato in un argomento difficile, i conti dei mate vs quelli del ‘puter e mi sono appellato anche a calc. È stata una grossa sorpresa, per me. Provo a racontarvela.

Calc is an interactive calculator which provides for easy large numeric calculations, but which also can be easily programmed for difficult or long calculations. It can accept a command line argument, in which case it executes that single command and exits. Otherwise, it enters interactive mode. In this mode, it accepts commands one at a time, processes them, and displays the answers. In the simplest case, commands are simply expressions which are evaluated.

Ma anche

For more complex calculations, variables can be used to save the intermediate results.

E

Functions can be used in expressions. There are a great number of pre-defined functions.

OK, è tutto qui.

Per dire uno puo fare cose come questa

e poi deve interrompere brutalemente con Ctrl-C

che quello non la smette più.

Consiglio di dare una sbirciatina al sorgente di pi.cal, così

e poi

OK, esiste un manuale di calc? Sì e no. E calc è un nome troppo generico, Google e simili ti propongono OpenOffice Calc e Gnu Emacs Calc, per quanto ho visto. Ma sapendo cosa si sta cercando si può fare qualcosa così

calc help file > calc_help_file

crea un file di testo con le istruzioni per l’uso dei file; allora ecco

ottenuto interattivamente, con errori perché sono un pasticcione, lo so 8)

E questo per adesso è tutto su calc. Resterebbe da dire molto su chongo ma potete scoprirlo da soli con un click sull’immagine

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Trackback

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: