Gnuplot – primi passi

OK, continua da qui e ci sto prendendo la mano, pian-pianino. Intanto è fondamentale il sito Gnuplotting, segnalato dal dr.prof. Poi quando avrò finito esplorerò anche Asymptote, quello usato da Massimo Ortolano, adesso ric.conf. ma poi diventerà anche lui dr.prof. 😀

Intanto ho installato l’ultima versione, la 4.6.0 che ha qualcosa in più. Anche qualche bug: non accetta i terminali gif, jpeg e png, colpa di libgd. Ma si può rimediare facilmente.
Poi una cosa cui non avevo fatto attenzione: i grafici devono essere di due tipi: bianco/nero e colore. Io che sono vecchio credevo che le relazioni dovessero essere fotocopiabili (anzi faxabili, dice il boss) e quindi necessariamente b/n. Questa credenza è vera e falsa allo stesso tempo, anzi detto in termini tecnici: dipende. Cambia di volta in volta in funzione dell’oggetto, umore del relatore, inchiostro della stampante, fase lunare e altro ancora.
Ma c’è un elaborato che è ormai imprescindibile e sempre sgargiatamente colorato e, spesso, animato: la presentazione PP (solo io dico PowerPoint).
Poi la stessa presentazione PP viene stampata come PDF e diventa “le slide“, cosa buona e giusta ma manca (di solito) tutto il ragionamento che c’è nella relazione. OK, sto divagando, non è quello di cui devo occuparmi e parlare.

Allora oggi si parla di linee, digrammi semplici e basta.

Cominciamo con linee semplici, ecco

set term x11 size 400, 300
<pre>TITLE = "Linetypes"
set title TITLE offset char 0, char -1
set xrange [0:2]
set yrange [0.7:10.3]
unset key

plot 1 linetype 1, \
     2 linetype 2, \
     3 linetype 3, \
     4 linetype 4, \
     5 linetype 5, \
     6 linetype 6, \
     7 linetype 7, \
     8 linetype 8, \
     9 linetype 9, \
    10 linetype 10

Con “q” chiudiamo la sessione.

Ecco la versione modificata per ottenere il file postscript

set term postscript size 4, 3 # attenzione numeri piccoli!!!
set output "lt.ps"
TITLE = "Linetypes"
set title TITLE offset char 0, char -1
set xrange [0:2]
set yrange [0.7:10.3]
unset key

plot 1 linetype 1, \
     2 linetype 2, \
     3 linetype 3, \
     4 linetype 4, \
     5 linetype 5, \
     6 linetype 6, \
     7 linetype 7, \
     8 linetype 8, \
     9 linetype 9, \
    10 linetype 10

con il comando gnuplot linetypes-ps otteniamo il file lt.ps che può essere visualizzato con evince (o altri programmi) o convertito negli usuali formati grafici. Si può usare convert lt.ps lt.png (bisogna aver installato imagemagick) o aprirlo con gimp.

Passo adesso allo spessore delle linee, ecco

set term x11 size 400, 300
TITLE = "Linewidths"
set title TITLE offset char 0, char -1
set xrange [0:2]
set yrange [0.7:10.3]
unset key #toglie la legenda

plot 1 linetype 1 linewidth 1, \
     2 linetype 1 linewidth 2, \
     3 linetype 1 linewidth 3, \
     4 linetype 1 linewidth 4, \
     5 linetype 1 linewidth 5, \
     6 linetype 1 linewidth 6, \
     7 linetype 1 linewidth 7, \
     8 linetype 1 linewidth 8, \
     9 linetype 1 linewidth 9, \
    10 linetype 1 linewidth 10

Come prima si può ottenere la versione b/n, cambiando il terminale

Una versione particolare: punti ravvicinati

set term x11 size 400, 300
TITLE = "Linespoints"
set title TITLE offset char 0, char -1
set xrange [0:2]
set yrange [0.7:10.3]
unset key #toglie la legenda

plot 1 with linespoints ls 1, \
     2 with linespoints ls 2, \
     3 with linespoints ls 3, \
     4 with linespoints ls 4, \
     5 with linespoints ls 5, \
     6 with linespoints ls 6, \
     7 with linespoints ls 7, \
     8 with linespoints ls 8, \
     9 with linespoints ls 9, \
    10 with linespoints ls 10

e la corrispondente b/n via ps

una skifetsa, certo.

In realtà i points possono servire per un caso come questo

set term x11 size 400, 300
TITLE = "Circles"
set title TITLE offset char 0, char -1
set xrange [0:7]
set yrange [0.7:10.3]
unset key #toglie la legenda

plot "dati-circles" with circles, \
     "dati-circles" with lines lw 3, \
     "dati-circles" with points lw 5

abbiamo bisogno di un file di dati: dati-circles

1 1 .1
2 2 .2
3 6 .7
4 4 .2
5 2 .5
6 7 .6

e anche

OK, basta per adesso,  poi, prossimamente, forse… 😉

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Trackback

  • Ancora Gnuplot « Ok, panico su 6 settembre 2012 alle 14:42

    […] ancora Gnuplot, continuo da qui: Gnuplot – primi passi. In realtà per quel che serve alle mie necessità non c’è molto altro da dire. È vero che […]

  • Asymptote, bello ma no « Ok, panico su 3 ottobre 2012 alle 09:59

    […] resto fermo a quanto detto qui, qui e qui. Anche perché ho riscoperto quanto la messa a punto di un programma ‘vero’ sia […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: