J, Ruby e …

Un post arruffato, ci sono dentro tante cose, alla rinfusa, non sono nemmeno riuscito a metterci un titolo come si deve.
Intanto devo correggere un paio di errori, gravi. Però ci son arrivato da solo a uno, per l’altro c’è stato un piccolo aiuto di Walter. Vengo al dunque.

hellokitty
Recentemente mi sono lamentato della shebang di J che essendo installato in una directory non nella path e non volendo cambiarla non veniva bene. Ecco sbagliavo doppiamente.
Intanto mi chiedevo se non fosse il caso di mettere un link simbolico in /bin. Errore! caso mai in /usr/bin. O in /local/bin mi dice Walter, essendo diversamente esatto anche lui.

PATH

Più grave l’errore di essermi completamente dimenticato di env.

env

Chiaro no? OK, l’help è per chi già sa ma non si ricorda come. CMQ la shebang che funziona (avendo il link j7 nella ~/bin come indicato nei post su J) è questa:

#!/usr/bin/env j7

funziona.
Questo capita a essere da soli, persi qui in fondo alla Padagna, senza contatti con il mondo civile, quello che usa Linux (o Windows, va bene anche quello se non si resta sempre su Fèisbuk).

Ancora su J: continuerò come promesso a leggere tutorial, manuali e snippet ma con calma. Diciamo che lo metto un po’ (anzi un po’ tanto) da parte. Almeno finché non capisco in cosa sia migliore delle alternative con codice meno criptico. Dai, lo sapete che sono lento di comprendonio e ho le mie fisime!

Ma siccome niente J (praticamente) e l’esplorazione di Go sta per finire cosa faccio? E se…

click per 松本行弘 (まつもとゆきひろ)

click per 松本行弘 (まつもとゆきひろ)

Io avevo pensato a qualche linguaggio sexy, mi sono fatto una lista lunga così. Poi ho parlato con tre quattro moschettieri che mi hanno convinto. Uno si occuperà di J al posto mio, l’altro farà le cose con Excel, in barba all’uno di prima e altri due sono interessati a Ruby. Confido sul loro supporto: Walter ha già le mani in pasta (anche se poi fa altro) mentre Dario è nuovo di pakka. Sarà interessante leggere i loro commenti e osservazioni. Come quelli di tutti gli altri che dovessero giungere.
In particolare mi interessa sapere se quello che scrivo vale per la versione Windows (capito Dario?).
Una nota metodologica: come per Go e Gnuplot e Fortran prima di lui la mia intenzione è di passare in rassegna le caratteristiche del linguaggio, in modo semplice, per niubbi volonterosi. Sono un tantino pistino e a volte faccio esempi ovvi, solo perché non ho capito come funziona. Insomma come ho fatto con i linguaggi precedenti.

click

click

Inoltre pare che Ruby sia un argomento hot, non solo per il Nano Parruccato, preso da qui.

Ho anche un testo per il corso, ve lo dico suito, questo: Ruby Programming.

Almeno all’inizio, poi il futuro, si sa, è seduto sulle ginocchia di FSM (…, RAmen).

r0
Ultimo argomento: Google Reader. Panico!
Domenica pomeriggio ho provato Feedly, devo aver fatto casino, non sono riuscito a fare quello che volevo e ho cancellato tutto. Qualcuno ha qualche dritta? per qualche blog forse basta Twitter ma non tutti sono twittatori metodici e affidabili. Come fate voi?

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: