Quattro

fireworks

Oggi è un giorno speciale, davvero! Non so se lo sapete o ve lo siete dimenticato o cosa ma ecco, un aiutino:

startSì, il testo non si legge ma è questo:

Eccoci qui! Questo è il primo post di Ok Panico, e non immaginerete mai da dove abbia preso il nome. Già lo so, siete lì che pensate a Douglas Adams, la guida galattica, etc. Sì certo, ma a me è venuta in mente anche un’altra cosa.

Cosa avrà pensato il prof. Giuseppe Lipari? E la pensata sarà stata davvero paragonabile a quelle di quelli che come me pensano subito a Doug? Saperlo è facile basta fare un salto al post Il perché di un nome.

Ok, adesso sapete e sì, possiamo dire che ha ragione. Ma avete visto l’altra cosa, giù in coda al post, prima dei commenti? Questa:

By glipari, on 5 maggio 2010 at 08:44, under Storielle.

Ebbene sì! È il compleanno di Ok, panico, quattro anni!

Come passa il tempo! E quanta roba c’è finito dentro, quasi 600 post! Ok, io potessi parecchi dei miei li farei mooolto diversi, bloggando s’impara a bloggare. E a dire meno cazz cose questionabili (sì io ne ho dette parecchie).

MTLEdK6Ta

A guardare le statistiche che WordPress fornisce salta fuori che ci sono argomenti che piacciono più di altri (cit. La Palisse). Per esempio il C/C++ piace e viene cercato e Google li manda qui. È un argomento che non tratterò sia perché non lo conosco a fondo (non lo uso) sia perché ci sono altri autori e parecchia roba nel Web. Io ho deciso che il mio linguaggio attuale è Python. È quello che uso davvero, cercando di non fare cose troppo complicate. Poi ce ne sono altri che m’incuriosiscono, anche tra i poco usati, per esempio adesso Mathics. Se non attira tante visite pazienza, voglio vedere se si può usare. E dovrete sopportare.
Un’altra cosa parecchio vista sono gli appuntamenti domenicali della serie visto nel Web. Non è farina del mio sacco, mi limito a riportare le notizie che leggo e giudico interessanti.
Poi con il tempo ci sono cose che cambiano, mi sa che ne sta cambiando qualcuna, vedremo perché predire il futuro non è facile, a meno di costruirlo (cit. Alan Kay).

Ma la sto facendo troppo lunga, oggi festa. E per i 4 anni credo che l’immagine giusta sia questa:

a-boy-and-his-father-making-fireworks-to-celebrate-new-year-
Sotto con i pastelli e buona festa! 😀

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: