Tante distro, Linux è bello anche per quello

La grande varietà d’offerta permette di usare la distro che fa per te; e se non c’è te la puoi fare. Altrove invece, prendi Windows dove tutti si lamentano.

blackQuesta mattina mentre ero in attesa dell’inizio di una missione importatissima di cui non posso dire niente (nada, zilch!) lancio Twitter e trovo il link a Poseidon.
Ahemmm… bello ma la pagina è sbagliata! È cronologica e parte dall’antichità; stavo per abbandonarla. Invece no, forse, anzi quasi sicuramente, soddisferà qualcuno, per esempio chi vuole una release scientifica ma è terrorizzato da Scientific Linux, quella che usano al CERN (ma sapete che quelli…).

Poi mi è venuto da pensare che al LinuxDay ho visto diverse distro, mica tutti usano ‘buntu (e derivate, avete presente Lubit, la migliore).
Visto che la riunione non partiva e un PC me l’ero accaparrato ho fatto un gioco, coinvolgendo (a sua insaputa ma glielo dirò appena pubblico) @blackibiza, quello che la sua mamma chiama Michele Adduci.
Michele è una delle mie fonti per la rassegna domenicale, twitta regolarmente cose interessanti (a volte in tedesco, atz!), ecco gli ultimi relativi alle distro Linux (così verifico l’embed, due piccioni con una fava):

Distribution Release: Zentyal Server 4.0

Distribution Release: CentOS 6.6

Distribution Release: Puppy Linux 6.0 “Tahrpup”

Distribution Release: LinHES 8.2

Distribution Release: SUSE Linux Enterprise 12

DistroWatch Weekly, Issue 582

L’embed non funziona come pensavo, modificato.

Quante! A questo punto mi sono accorto che c’era un silenzio assurdo, nessuno che telefonava e tutti che guardavano me. Chiudendo Twitter ho decretato aperta la riunione (transativamente, ovvio).

Tornando a noi, sabato quelli che avevano il dual boot –o volevano averlo– parlavano sempre e solo di Windows 8. Per contro pare che nell’ambiente di lavoro sia di gran lunga preferito il 7. Rimpiangendo XP.
Anch’io mi trovo spesso in quell’ambiente: quasi tutti Windows e per Linux (pochissimi) si tollera solo Ubuntu liscio, con Unity.
E anche il mio amico Alberto, the openfreeman, tratta quasi solo Windows.

Non so se è il caso ma sapete come la pensa John su quelli che usano Windows; anche su altri, probabilmente, anzi sicuramente.

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: