Manuali, un elenco

Basta quello di destra, quello piccolo di dimensioni ragionevoli? Oltre a tutto il resto si risparmia anche carta (si salvano alberi) e spazio e …
Secondo me no, non sempre. Alle volte serve saperne un po’ di più, non basta un memo per rinfrescare la memoria. Vero che ci sono dei casi in cui il memo è indispensabile, avete presente tar?

rftm0

E poi quando uno inizia con un nuovo (per davvero o per lui) linguaggio il manuale completo è indispensabile. Per esempio se uno (come me) volesse farsi un’idea del Common Lisp senza il Practical Common Lisp di Peter Seibel (o qualcosa di equivalente ma questo è ottimo) si troverebbe in grossi guai.

Secondo me.

Allora –senti che idea– perché non fare una pagina dove elencare i manuali e le documentazioni che incontro navigando sui social-cosi?
Oltretutto è facile (uhmmm, no, dopo approfondisco), è un sottoprodotto della rubrica settimanale visto nel Web. Se lo elenco di là posso metterlo nella pagina dei manuali (quando risulti opportuno) praticamente in automatico. Anzi già fatto.

rftmj

Qui devo raccontare un aneddoto personale, anche se non ci faccio tanto una bella figura. Perché non fare lo script in Racket, ho tutti gli elementi che mi servono, c’è una documentazione in locale ottima ed esaustiva che viene installata integrata con il linguaggio? L’idea è affascinante, irresistibile. Quasi: in realtà basta aggiungere sei righe allo script Python che produce il file per visto nel Web. E per uniformità mi adeguo allo stile di quello script, avevo pensato di usare istruzioni (relativamente per me) nuove come with ma niente. Rimandato tutto a una eventuale (e per adesso non prevista) nuova versione. In Racket, forse.

kitteh-rtfm

Tornando alla pagina dei manuali ne esiste già (nella colonna a sinistra: Manuali e documenti) una prima versione, preliminare.
Ma rimarrà sempre una pagina non finita, aggiungerò quello che trovo e (forse) eliminerò cose non più aggiornate o fuorvianti. A proposito: benvenuti suggerimenti, fortemente caldeggiati.

Per adesso è sbilanciata: mancano tante cose, specie sui linguaggi più usati. Per contro sono forse troppe le indicazioni su linguaggi funzionali e nuovi, a volte solo prove sperimentali.
Non so quanto si usino in realtà e quanto interessino linguaggi come Clojure e Haskell e simili. Seguo parecchi tweeps che postano sull’argomento e, anche se manca il tempo, mi dico che dovrei approfondire. Chissà…

Insomma è un’aggiunta al blog, per adesso incompleta. Crescerà promesso. E attendo contributi.

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: