SymPy – 26 – conclusioni

Continuo da qui.

L’esame di SymPy finisce qui. La documentazione continua, anzi entra nel vivo dopo il tutorial che ho esaminato. Ma (il bello di essere ormai fuori dal mondo del lavoro) ci sono altre cose –über-sexy– da seguire, prossimamente.

SymPy è OK. Essere integrato con Python, anzi essere Python, è un punto a suo favore (anzi di più!). Essere gestibile all’interno della REPL è un’altro punto. Per quel che ho visto conviene usare la REPL di Python o quella di IPython (come faccio io) e non quella integrata nel Web disponibile sul sito di SymPy: non è aggiornata e soggetta a rallentamenti non dovuti alla connessione.

Uno dei motivi che mi hanno portato alla scoperta di SymPy è la possibilità di visualizzare i risultati in formato LaTeX; quasi, c’è bisogno di qualche edizione dell’output.

Occorre usare l’output di print().

Si può inserire in WordPress in questa forma:

f{\left (x \right )} - 2 \frac{d}{d x} f{\left (x \right )} + 
\frac{d^{2}}{d x^{2}} f{\left (x \right )} = \sin{\left (x \right )}

tra i tag $latex#formula#$ e appare così:

f{\left (x \right )} - 2 \frac{d}{d x} f{\left (x \right )} + \frac{d^{2}}{d x^{2}} f{\left (x \right )} = \sin{\left (x \right )}

In alternativa si può utilizzare LaTeX Equation Editor.

Si può quindi scaricare l’immagine, cosa che faccio abitualmente (non sono tanto bravo con LaTeX), dopo aver modificato le opzioni come indicato in figura.

Un’alternativa (über-sexy, anzi di più) è Maxima (e wxMaxima, o GMaxima, o …); ne ho accennato in passato, sarebbe un’altra cosa da approfondire. Avendo tempo.

🤢

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: