Il PDP-11 – ricordo perfettamente…

Quando io ero piccolo mi sono trovato a dover usare un calcolatore (allora il ‘puter veniva chiamato così da tutti tranne i giornalisti per i quali era il cervello elettronico, quelli erano molto più avanti, sapevano già dell’intelligenza artificiale; cioè no, anche noi sentivamo parlare (e a volte parlavamo) dell’AI ma mai vista. Neanche ora a pensarci. Ma un domani… Garantito 👽

Il calcolatore che usavo io era un Pr1me (per la precisione 550 II) con mezzo MB di RAM e hard-disk di 80 MB (sempre pieno). Il Pr1me (dovrei scrivere PR1ME ma non ce la faccio) era ottimo, anzi di più; e la scelta era dovuta al fatto che il capo, il prof (allora non ancora prof) tornato dal dottorato (allora da noi non si chiamava così) al MIT dove lui usava quello e essendo il capo…
D’altronde il Pr1me nasceva a pochi km (ahemmm miglia) da Cambridge (ahemmm Boston, passato il fiume). Come pure Apollo che avrei usato in seguito (non era un calcolatore ma una workstation) fatto da chi aveva fatto il Pr1me. Ma questo dopo.
Per intanto sempre in quella zona c’era la DEC, Digital Equipment Corporation. Molto più nota di Pr1me Corp. Anzi quando qualcuno mi chiedeva io dicevo Pr1me, simile al PDP-11. Perché il PDP-11 era la rockstar 💥 Ed era anche multiforme, dipendeva dalla configurazione (o forse gli venivano tutti diversi, chissà).

Poi metto i link ma prima un paio di cose personali. Allora non è che c’erano tutti i linguaggi di programmazione di oggi. Anzi per i gestionali c’era il Cobol (sarebbe COBOL), roba da IBM, e il Fortran (FORTRAN IV o 66) per tutti gli altri. Anche se nato in casa Big Blue che lo aggiornava continuamente con istruzioni non standard, il rifermento era quello di DEC. Mi ricordo che il primo carattere di ogni riga era di controllo (per le stampanti DEC) quindi i FORMAT cominciavano sempre con “1X“, quanti ne ho saltati!

Allora c’erano pochi linguaggi ma tanti sistemi operativi. Uno per macchina, cosa che voleva dire PRIMOS per il Pr1me ma uno per ogni modello IBM e tanti per DEC. Io ero a posto solo con il PRIMOS, derivato da Multics. Sul PDP-11 usavo quello che sarebbe diventato il VMS sul successore del PDP-11, il mitico VAX.

La storia ricorda che Unix (UNIX is a registered trademark of Bell Labs) è nato sul PDP-11. Ma in casa DEC Unix non ha mai preso piede. Troppo difficile, dicevano anche se “Unix is simple” (cit.); in realtà era molto diverso da VMS, conosciutissimo (da tutti, non da me).

La storia di DEC è per certi versi simile a quella di Apple. Invece della coppia Jobs/Wozniak c’era il mitico Ken Olsen. Senza Ken DEC è poi stata acquistata, quando era ormai molto meno importante, da Compaq, acquistata a sua volta da HP.

D’altronde tutte le marche dell’entroterra di Boston sono sparite. Tutte a Silicon Valley.

Questo post è dovuto alla nostalgia, riaccesa da questo tweet che rimanda a un post esaustivo. Per il PDP-11 ottima (al solito) la Wiki, dove ci sono DEC e Ken Olsen.

Tutta roba dello scorso millennio 😐

👽

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: