Aggiornamenti, nomi, date e il tempo


Ci sono cose che mi buttano giù, anzi no, mi dicono che devo smettere con i ‘puters, tutti non sono i telefoni che si usano (loro, non io) adesso. Come quello che vado a raccontare.

Quella dei vecchietti (me too!) che si trovano ai giardinetti o in piola a parlare di “una volta” ecco così. Ma anche meno bucolicamente, capita che si  deve  vorrebbe aggiornare un programma usato solo internamente che comincia a palesare troppo i suoi limiti. Sempre più basta qualche chiamata a qualche funzione in un modulo (o devo dire package?) scritto da qualcuno e postato online per ottenere lo stesso risultato, anzi spesso meglio, di decine di righe di codice. Ma sto dicendo cose banali, tutti lo sanno. Come parecchi sanno che anche i linguaggi di programmazione evolvono e a volte passano di moda (per dirla in termini blandi). E può anche capitare che se decidiamo di usare qualcosa di altro allora va considerato se non sia il caso di pensare anche a altre piattaforme, cioè OK l’attuale ma c’è chi usa Linux (per dire, anche altro). Non sto parlando del Web, come al solito solo roba come si faceva una volta. Cioè l’aggiornamento a quella.

Oggi con un compagno di una vita e un giovane pimpante c’era l’argomento Basic. A proposito, anzi non tanto, un po’ di tempo fa mi hanno detto di My-Basic di Wang Renxin ma sarebbe anche quello un nuovo linguaggio e mancano cose elementari (p.es. la gestione dei files), è un’elaborazione scolastica; bravo Renxin ma non fa al nostro caso.

In genere io sono per Python ma c’è, sempre per l’ambiente di cui si parlava, un’alternativa, anzi la scelta usuale, Octave (o MatLab per i ricchi, in ogni caso si dice MatLab 8che si dovrebbe scrivere MATLAB come si usava una volta)). A me è scappato che ultimamente non c’è più nessun giovane (qualcuno direbbe “pischello”) che tira fuori Ruby; passato di moda anche lui? Non dovevo farlo, mi è stato risposto che ci sarebbe una soluzione nuova di pakka molto promettente, guarda qui. No, niente link, censura (quando ci vuole ci vuole!).

Salta fuori che spesso usiamo, per abitudine, cose vecchie che potrebbero essere sostituite da altre attuali, per esempio Bash è del 1989. Adesso mettetevi nei miei panni altrimenti non riuscirete a capire il seguito. “Così recente? secondo me c’era da prima” ho detto convinto. La Wiki prontamente interrogata ha risposto liberandomi dell’errore:

Bash is a Unix shell and command language written by Brian Fox for the GNU Project as a free software replacement for the Bourne shell. First released in 1989, it has been distributed widely as the default login shell for most Linux distributions and Apple’s macOS (formerly OS X). A version is also available for Windows 10.

Confesso che non sapevo niente di Brian Fox. E pensare che lavorava nell’85 con RMS nella neonata Free Software Foundation. E per GNU ha fatto altro ancora.

Ripensandoci ho concluso che:

  • non so quando ho cominciato a usare funzioni di Bash che non c’erano nella shell “normale”, la Bourne;
  • non avevo mai sentito per questo proposito il riferimento a “born again” (non sono ‘mericano, anche se –censura qui, fatti perso), sempre rimasto all’ufficiale Bourne-again shell; anche perché “bash” suona forte, colpisce. E poi è quello che dice Richard.

La Wiki nella pagina citata (e nella mia citazione della stessa) dice macOS. Uh! è così dal 2016, solo io ho continuato a dire OS X, però, a differenza dei nostri, dicendo “ten” (10) e non “x”.

Non mi so aggiornare prontamente; mi si accusa di usare “more” invece di “less”, per esempio. E allora io racconto di quando il terminale (uno ce n’era, era tutto) non era scrollabile e “more” aveva senso e forse “less” manco esisteva (oops, è del 1985). Ma mi aggiornerò, anche per “bash”, in fondo 2018 - 1989 fa solo —ahemmm…29.

L’immmagine lassù è presa da qui.

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: