Ruby Tk – tutto quello che serve

r7
Situazione di quasi panico, qui.
Sì perché nel post precedente vi ho raccontato troppe cose e adesso sapete tutto di come gestire l’interfaccia grafica con Ruby 🙄

Prendiamo per esempio i pulsanti: trovate tutto nella pagina Ruby/TK – Button Widget. Oppure per il testo (label) qui: Ruby/TK – Label Widget e così via fino alle cose complicate, da usare solo se davvero necessarie, come Ruby/TK – Notebook Widget, che sarebbero poi i tab.

Quindi, come si sarà ormai capito usate la guida Ruby/TK Guide che ha tutti i casi base.

Poi sta a voi assemblare i widget gli uni dentro agli altri, così:

#!/usr/bin/ruby
# encoding: UTF-8

#nb1.rb

require 'tk'
require 'tkextlib/tile'

root = TkRoot.new
root.title = "Window"

n = Tk::Tile::Notebook.new(root) {
    height 110
    place('width' => 200, 'height' => 100, 'x' => 10, 'y' => 10)
}

f1 = TkFrame.new(n)
f2 = TkFrame.new(n)
f3 = TkFrame.new(n)

image = TkPhotoImage.new
image.file = "r7.gif"
label = TkLabel.new(f2)
label.image = image
label.place('height' => image.height,
            'width' => image.width,
      	    'x' => 10, 'y' => 10)

n.add f1, :text => 'One', :state =>'disabled'
n.add f2, :text => 'Two'
n.add f3, :text => 'Three'

Tk.mainloop

nb1

È richiesta questa gif (sì, pare che Tk accetti solo le gif) con il nome r7.gif:

r7

Che ne dite se il corso Ruby termina qui? Ma sempre a disposizione per integrazioni, per richieste specifiche (e possibili) 😛
Però presto un post sulla comparazione di Ruby con linguaggi simili, forse 😯

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • Ombra  On 7 aprile 2014 at 12:02

    Il corso l’ho seguito tutto con interesse e continuo a prenderlo come riferimento perché lo trovo veramente ben fatto, è spiegato in modo comprensibile e gli esempi sono diretti e pratici, vi faccio i miei complimenti: dopo tanti anni di pausa dal mondo della programmazione sono tornato a smanettare sulla tastiera e trovo Ruby un linguaggio davvero potente. Grazie del tempo che ci avete messo a disposizione con questo tutorial.

    • juhan  On 7 aprile 2014 at 12:09

      Grazie, contento che ti sia paciuto. Naturalmente questo è solo un primo approccio, se poi si usa Ruby per progettiseri si scopre che ha davvero tante cose belle. Il problema semmai è un altro: visto che Python è molto più diffuso e fa le stesse cose (quasi) c’è spazio per Ruby?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: