Brutte notizie da Monaco di Baviera (forse)

zurückKeine Panik! niente panico, continuo a konsiderare ostiko il tetesko, ma per chi vuole è qui: Von Microsoft zu Linux und zurück.
In realtà la notizia l’ho appresa da Slashdot: Munich Reverses Course, May Ditch Linux For Microsoft, dai è decisamente più leggibile.
Ora se ho capito bene (grazie a Google Traduttore) non è già tutto deciso e definitivo. Vediamo se ho capito, prima di passare a altre fonti.

Il vicesindaco Schmid (destrorso, padano di Bavaria) dice che dovunque va ci sono lamentele il comune sta valutando: se gli esperti raccomanderanno Micro$oft si farà. E, sì, ci sono stati problemi con le mail e i documenti del resto del mondo e dei resistenti. Boh, chissà…

Una googlata in tedesco non ha rivelato niente altro se non rimandi all’intervista della ZDZ al vicesindaco. Vedremo.

Stefano Quintarelli in Potenza del lockin e dell’effetto rete: Monaco torna a Windows copiancolla un post tedesco di un sito windoziano che da per scontato e prossimo il ritorno a Windows. Boh, chissà, vedremo…
A me sembrano molto più informanti i due commenti comparsi dopo che avevo messo giù la bozza. Boh, chissà, vedremo…

Tutto su calc –quasi

Dai! è da tanto che volevo farlo e forse oggi finisco l’esame iniziato l’altro giorno; interessa –forse– anche a G.

Seguo il manuale creato nel post precedente.

c0

Chiaro no? Resta da esaminare il comando read e lo script qtime.cal; prossimamente…

L’opzione -f da usarsi quando si invoca uno script, per esempio ecco mersenne, preso dal manuale con piccole modifiche:

#!/usr/bin/calc -q -s -f

if (argv() != 2) {
    print("usage: mersenne exp\n")
}

/* print the mersenne number */
print "2^", argv(1), "- 1 =", 2^eval(argv(1))-1;

mers127l’opzione -q disabilita la lettura degli script di start-up, serve anche -s; le funzioni saranno da vedere in seguito. Lo script l’ho copiato dal man. Ma ho dovuto modificarlo, in parecchi punti, come cambiare gli indici di argv(). E per capire cosa fare mi sono letto tutto il manuale. Molto completo anche se c’è qualche errore, forse dovuto agli aggiornamenti di versione (calc ha una storia lunga).
Ma il manuale dove si trova, non ti eri lamentato che manca?
No, è embedded (come si dice da noi?) nell’help. per esempio se volete sapere tutto sulle funzioni eseguite calc 'help buitin' > functions (crea un file di testo, un txt). Per sapere i nomi degli help naturalmente si fa calc 'help help' > help.

Adesso ci sarebbero tante cose da dire ma sono già tutte là. Solo un paio di cose che mi hanno impegnato un pochino:

  • la sintassi è simile a quella del C/C++ ma con alcune differenze, ^ eleva a potenza (come in Basic, in alternativa si può usare **); i commenti sono come in C con /* commento qui */ o con ##, equivalente a // del C++, dev’essere doppio;
  • in qualche caso cambiano le precedenze nella valutazione delle istruzioni composte;
  • nei cicli (for, while, …) la { va sulla riga della definizione, come in Go, dà errore su una linea a sé.

Per il resto è tutto OK, usabile. Ah! una cosa: la libreria per i numeri a precisione arbitraria può essere usata anche per il C/C++.
Esiste una raccolta di script, come qtime.cal usato nell’esempio soprastante che risolvono problemi anche peregrini.
Ma dovete leggere la documentazione, è un vero e proprio linguaggio di programmazione, creato da David I. Bell e attualmente curato da Landon Curt Noll (http://www.isthe.com/chongo/) che si firma: chongo (share and enjoy) /\../\

Una cosa che –lo so– non farà piacere a qualcuno: non c’è per Windows.
Perché queste cose non si fanno anche per Windows? Chissà… :mrgreen:

Visto nel Web – 144

OK, passato ferragosto non ci sono più scuse: si torna all’usuale. Intanto ecco cosa ho visto nel Web.

092345817-ff7f2c79-6e96-4a25-a30e-e9421e7c3494
Roughly speaking, computing cost has decreased by a factor of 100,000 since 1980
::: Twitter

John McAfee Airs His Beefs About Privacy In Def Con Surprise Talk
::: Slashdot

Windows Phone has nearly twice as many apps as it did a year ago
::: Engadget

bersaglio

F-Secure: Xiaomi Smartphones Do Secretly Steal Your Data
::: Slashdot

L’erba del vicino: Pisanu goes to Moscow
::: Quinta’s

Ubuntu Used on the International Space Station to Control Rover Back on Earth
::: Softpedia

topolino

It’s finally happened. 10-year-old Facebook is now worth more than 104-year-old IBM
::: Twitter

Connected Collar Lets Your Cat Do the War-Diving
::: Slashdot

New NSA-Funded Code Rolls All Programming Languages Into One
::: Slashdot

Corny+Humour.+awks_d2a989_3789739

Asilo Nido Statale Amazon-Hachette
::: manteblog ::: the Guardian ::: The Bookseller

The Haskell Platform 2014.2 has been released
::: The Haskell Platform

Back when man pages were real men pages
::: imgur

Ångström

Experiment: We Removed a Major Website from Google Search, for Science!
::: Moz

Write Gmail in Emacs the Easy Way: gmail-message-mode
::: Endless Parentheses

Go 1.3.1 is released
::: Google Groups

BvEWkwkIUAAEUuZ

An Internet-Ready OS From Scratch in a Week — Rump Kernels on Bare Metal
::: The NetBSD Project

Cheat Sheet: Writing Python 2-3 compatible code
::: Python Future

What would Dondald Knuth do?
::: The Endeavour

selfie

The Quiet Before the Next IT Revolution
::: Slashdot

Stream Processing with a Spreadsheet
::: Lambda the Ultimate

ShellCheck
automatically detects problems with sh/bash scripts and commands
::: ShellCheck

10568819_10152310995193722_7891423151756854677_n

LibreOffice is coming to Android
::: TechRepublic

[Python-ideas] Proposal: Use mypy syntax for function annotations
::: mail.python

Rapidi ed intelligenti
::: manteblog

10562983_314962428677387_4478191375139499783_n

X to Close — Solve for X
bravo Lauren!
::: Medium

John McAfee suggerisce di non usare smartphones
::: Quinta’s

Can Ubuntu Do This? — Answers to The 4 Questions New Users Ask Most
vale un po’ per tutto Linux
::: OMG! Ubuntu!

10556318_887613564592989_8623019388969346057_n

Ten reasons to use Clojure/ClojureScript on your next web dev project
::: Adam Bard

Web Trolls Winning As Incivility Increases
::: Slashdot

Have you ever met Linus?
::: Twitter

10474241_10204475756880505_632163537621812632_n

La Mia Giurisdizione
eh…
::: MadBob

Should we train more people as programmers?
::: Daniel Lemire

Stroustrup: Why the 35-year-old C++ still dominates ‘real’ dev
::: InfoWorld

proposta

Diritto d’autore, Gabry Ponte e l’abuso che diventa censura
::: Il Fatto Quotidiano

Non abbiamo il wifi, parlate tra di voi. Considerazioni sul digital divide e sull’arretratezza mentale dell’Italia
::: Il nuovo mondo di Galatea

Intro to TOML
::: Nate Finch

mlk

Email Is Not Going Anywhere
::: Slashdot

UK spies have scanned the internet connections of entire countries
::: Engadget

10468052_745436598828783_1622971657683315594_n

Convertire il file di man in PDF

gnu-tuxApprofitto delle ferie per esaminare qualche utility, come calc di cui al post di ieri. E saltano fuori cose poco conosciute dai nuovi –e, sì, anche da me :wink:
Prendi calc, per esempio: la documentazione online non è completa, manca un tutorial. Vero che c’è man, molto completo e esaustivo, anche se man è per chi già sa –vecchia storia.
E poi man scrive paginato sul terminale. Normalmente, ma si può addomesticare :grin:

Per esempio per avere il PDF di man il comando è:

man -t man | ps2pdf - > man.pdf

OK, credo serva qualche chiarimento. L’opzione -t definisce la pagina da formattare; per avere il file di calc il comando sarà man -t calc.
Però non finisce qui: quello che otteniamo è il testo PostScript che va probabilmente bene per la stampante o per reindirizzarlo in un file; potete provare man -t calc > calc.ps e otterrete il file che potrete aprire con lo stesso programma con cui visualizzate i PDF (evince nel mio caso). Ma il PostScript non è conosciuto da tutti (pensate a chi usa Windows) e allora entra in gioco ps2pdf: ps2pdf - Convert PostScript to PDF using ghostscript dice il suo man. Non ricordo se è nella distro o se l’ho installato. Se del caso googlare e c’è per la vostra distro. Uh, anche per Windows :grin:

Ma dobbiamo ancora completare il nostro comando: l’output di ps2pdf dev’essere reindirizzato su file con >.

Bello vero? Però, quasi-quasi, mi verrebbe voglia di addomesticarlo, creare lo script man2pdf. Provo così:

#!/bin/bash

if (( $# == 0 )); then 
    echo manca il file di man
    exit 1
fi

man -t $1 | ps2pdf - > $1.pdf 

Funziona, basta attivarlo con chmod +x man2pdf e copiarlo in una directory elencata nella PATH

man2pdf

La precisione del computer

egraphIo sono in ferie, niente post impegnativi. Ma un piccolo resoconto di ieri forse ci può stare; e se interessa poi si continua.
Mi è venuto a trovare il giovane G. che forse si fa un blog tutto suo –prossimamente– chiedendomi: “quanto sono precisi i calcoli fatti con il computer?”. Dipende, ho risposto ma non era sufficiente e siamo scivolati in una sessione di roba che adesso riassumo.
Invece di continuare con π di cui o già raccontato ho proposto e di Eulero e/o Nepero, questo insomma.
L’ispirazione me l’ha data Marco Fulvio Barozzi (Popinga) che aveva appena pubblicato una breve poesia e la sua traduzione:

eIo sono un evangelista Python, possibilmente con Linux e allora ecco:

#!/usr/bin/python3

x = 0.1
eprec = 2.59
for c in range(21):
	n = (1 + x) ** (1 / x)
	print(c, x, n, n - eprec)
	x /= 10
	eprec = n

py

Non benissimo, anzi… Dopo poche iterazioni l’approssimazione diventa disastrosa.
Sono anche evangelista newLISP; sì, lo so, sono perfettamente consapevole che la cosa non è molto popolare (e newLISP non piace ai lispisti (o si deve dire lispers?)) ma è piccolo, veloce, efficiente, insomma ecco:

#!/usr/bin/newlisp

(set-locale "C" ".")
(set 'eprec 2.59)
(for (c 1 20) (
    (set 'x (div 1 (pow 10 c))
         'n (pow (add 1 x) (div 1 x)))
    (print c " " x " " n " " (sub n eprec) "\n")
    (set 'x (div x 10)
         'eprec n)
))
(exit)

nl

Non meglio di Python, sigh! Notare poi alcune cose inusuali: 1) per la mia abitudine di usare il punto come separatore decimale ho dovuto dire all’interprete di non considerare le impostazioni locali; 2) per i numeri float non si usano i soliti operatori aritmetici +, -, * e / ma add, sub, times e div; 3) la prima versione usava il contatore c solo come indice del ciclo for con l’effetto non voluto che visto che non veniva mai usata anche x veniva considerata costante (ci sarebbe un lungo discorso da fare qui); 4) le parentesi spaventano i novizi ma con un editor che segnala le corrispondenze (io uso Gedit) il problema è solo apparente.

In ogni caso non ci siamo. E poi c’è –ovviamente– un modo molto più semplice:

predef

E senza programmare c’è il foglio di calcolo, qui Gnumeric:

gnu2

E se vogliamo essere precisi, eravamo partiti di lì?
OK, ci sono tante possibilità, per esempio con Linux abbiamo bc e calc. Siccome calc è il mio preferito gli abbiamo dato una possibilità:

#!/usr/bin/calc -f

x = 0.1;
eprec = 2.59;
for (c = 0; c < 10; c++) {
    n = (1 + x) ** (1 / x);
    print c, x, n, n - eprec;
    x /= 10;
    eprec = n;
}

blovk

Disastroso! Le prime iterazioni sono velocissime poi diventa lentissimissimo. L’ho interrotto dopo qualche ora, G. mi aveva già abbandonato. Abbandonare calc? No, al solito sto sbagliando tutto!

Data usa scorsa alla documentazione ecco un versione molto più efficiente:

#!/usr/bin/calc -f

r = config("display", 40);
print(exp(1, 1e-10))
print(exp(1, 1e-20))
print(exp(1, 1e-30))
print(exp(1, 1e-40))

calc-e1

OK? Sì abbiamo limitato la precisione a 40 cifre ma volendo…
Resta da vedere bc, che fa parte di Linux (e Unix) da sempre. E anche su calc ci sarebbero ancora cose da dire. Prossimamente, se interessa, qui o sul nuovo blog di G. (quando torna dalle ferie, lui le fa davvero, adesso è in giro in camper con mamma e papà).

Una domanda su Twitter

logoUna domanda su Twitter, magari qualcuno la considera senza senso ma chissà…
Twitter è la mia fonte principale di informazioni per la rassegna settimanale visto nel Web, sottoprodotto dell’attività per tenermi informato su cosa capita nel mondo (a me nessuno dice mai niente! (nada, zilch)).

Ora se uno tiene sempre aperta la pagina di Twitter (uso Firefox) si viene distratti continuamente, spesso per tweet non proprio fondamentali :shock: Molto meglio aprirlo periodicamente e passare in rassegna i cinguettii giunti nel frattempo. Di solito quando lo apro inizio cercando da “ x h” dove x è il numero di ore dall’ultima visita. E per cercare la scorciatoia è Ctrl-F (find). OK?

Adesso ho scoperto che non funziona più! Forse è colpa mia; ma se sì l’ho fatto a mia insaputa :roll: E ho anche provato su altri ‘puter, mi sa che è proprio Twitter che è cambiato.

pulsanteHo provato a googlare, senza risultati. Come soluzione temporanea ho aggiunto il pulsante Trova in questa pagina sulla barra degli strumenti (Visualizza/Barre degli strumenti/Personalizza…) ma è un pulsante che serve solo per Twitter e non è elegante. OK, sono paranoico, ne sono cosciente, ci sto lavorando su (pare sia rassicurante dire così altrimenti fuggono tutti), ma se qualcuno ne sapesse qualcosa…

Chissà :mrgreen:

Visto nel Web – 143

C’è ancora qualcuno che naviga su Internet? O sono tutti fuori; chissà se il calo di visite del blog è temporaneo o il mondo sta cambiando — o finendo. Per intanto ecco cosa ho visto nel Web.

Senato
Acid – Schema di colore per Geany
::: Mattux

How Google Handles ‘Right To Be Forgotten’ Requests
::: Slashdot

tumblr_n9dbe5R8Lw1s2pocso1_1280

Benigni, Siae, copyright. Guardiamoci un bel film
sempre peggio!
::: Luca De Biase

Getting Started With Python Internals
chissà se…
::: Allison Kaptur

BtsozkNCUAAlWMy

In Inghilterra il diritto alla copia privata è ora libero e gratuito
::: macitynet

Linear Discriminant Analysis bit by bit
::: Sebastian Raschka

Il Comune rinnova i pc e dà l’addio a Microsoft: “Risparmiamo 6 milioni”
::: la Repubblica ::: tom’s

Andrea Ferrero

Il Comune di Napoli abbandona Linux e torna a Microsoft
frattanto…
::: Fanpage

NFL Players To Use Tablet Computers During Games
::: Slashdot

Netflix, le eccellenze medievali e le schiappe digitali
::: Il Fatto Quotidiano

Bt2taiuIYAAoJ5i

Satya Nadella At Six Months: Grading Microsoft’s New CEO
::: Slashdot

Stakeholder dell’innovazione, tra pubblico e privato
::: Bl@ster’s

Welcome to LandofLinux
Land of Linux is your free guide to all things Linux
::: Land of Linux

30

Python web scraping resource
::: Jake Austwick

Google e la mail spiata
::: Quinta’s

EFF: US Gov’t Bid To Alter Court Record in Jewel v. NSA
::: Slashdot

wash when

The Irken Language
un altro! ma forse è meglio concentrarsi su quelli che funzionano e sono pronti e usati
::: Nightmare Software

Edward Snowden Is Not Alone: US Gov’t Seeks Another Leaker
::: Slashdot

Gmail Recognizes Addresses Containing Non-Latin Characters
::: Slashdot

tumblr_n9klsuJLVp1qz5v2lo1_500

Twitter just dropped a huge hint that it will introduce shopping services
::: The Next Web

IBM’s Watson: Cognitive or Sentient?
::: Big Think

Why Some Schools Are Selling All Their iPads
::: The Atlantic

dirs

Wikipedia e la banda della comasina
::: Quinta’s

Transducers are Coming
::: Cognitect

Microsoft e i files spiati
::: Quinta’s

i'm unix.001

Snowden Granted 3 More Years of Russian Residency
::: Slashdot

Microsoft is offering free smartphones to laid-off Chinese Nokia employees who leave peacefully
::: Quartz

Massive Russian Hack Has Researchers Scratching Their Heads
::: Slashdot

Earth

Tynker – learn to code by playing games
::: G-learning

Quelli di Wiki
::: Twitter

IBM cracks open a new era of computing with brain-like chip
::: Twitter

vota

Why Bhutan Might Get Drone Delivery Copters Before Seattle Does
::: Slashdot

È tempo di aprire le reti WiFi
::: Il Post

The Doctor Will Skype You Now
::: Slashdot

inheritance

La Cina del mercato interno è un po’ più Usa
::: Luca De Biase

Remote code execution on Android devices
::: Bromium Labs

La politica di Google
::: Quinta’s

BtIbVDtIgAEXfSx

Oracle Hasn’t Killed Java — But There’s Still Time
::: Slashdot

Copia privata: caro Paoli, ancora invettive contro le multinazionali?
::: Il Fatto Quotidiano

estate-steven-spielberg-salvatore-russo

“Gratis” è diverso da “Open Source”, il caso Treccani – Renderman
::: Dario Cavedon (iced)

A user interface is like a joke
::: Twitter

Bud02oqIAAA-6jc

GEB.G ovvero come ho scoperto la ricorsività nella programmazione

gebIo sono in ferie. Nel senso che sto tentando di tenermi lontano dal ‘puter per qualche giorno, disintossicarmi. E cosa si fa in questi casi? Altro, per esempio rileggere i classici. Io sono alle prese con Gödel, Escher, Bach di Douglas Hofstadter (1979, versione italiana 1984).

Ogni volta che lo rileggo salta fuori qualcosa di nuovo. O, come nei giorni scorsi un ricordo (attenzione: nostalgia qui) di cose successe all’inizio degli anni ’80, peccato non aver tenuto appunti e sorgente dei programmi! (ma sono passati più di trent’anni).
Allora il mio ‘puter, il Pr1me 550, un mini voleva che si usasse principalmente il Fortran. Vero che c’erano linguaggi di scipting come il CPL, Cobol e RPG per i gestionali, Basic per Giorgio ma erano complementari. E i capi insistevano per usare il IV (1964) meno esoso di risorse del 77 (1978).
DRH invece parla di ricorsività, vietata nel Fortran, prendi questo pezzo copiato da p.146-148 (sperando che l’autore e il sgnor Adelphi non si arrabbino):

Possiamo definire strutture geometriche infinite usando lo stesso metodo, cioè quello di espandere un nodo dopo l’altro. Per esempio, definiamo un diagramma infinito chiamato “Diagramma G”. Useremo a questo scopo una rappresentazione implicita. In due nodi scriveremo semplicemente la lettera ‘G’, che starà per una copia del Diagramma G. Nella Figura 31a abbiamo disegnato il Diagramma G implicitamente.

g1

Ora, se vogliamo vedere il Diagramma G più esplicitamente, possiamo espandere ognuna delle due G, cioè, sostituirle con lo stesso diagramma, ma in dimensioni ridotte (vedi Fig. 31b). Questa versione “di secondo ordine” del diagramma G ci dà una vaga idea dell’aspetto che avrebbe il Diagramma G se fosse completato, cosa che è impossibile.

g2

Nella Figura 32 si vede una parte ancora più grande del Diagramma G, in cui i nodi sono stati numerati, cominciando dal basso e da sinistra a destra. In basso sono stati inseriti due nodi supplementari che portano i numeri 1 e 2.
[...]
Ma il Diagramma G possiede proprietà ancora più sorprendenti. Tutta la sua struttura può essere racchiusa in un’unica definizione ricorsiva che è la seguente:

g3Come fa questa funzione G(n) a racchiudere la struttura ad albero di G? È molto semplice: se si costruisce un albero nel quale si colloca G(n) al di sotto di n per tutti i valori di n, si ritrova il Diagramma G. È proprio così che ho scoperto il Diagramma G la prima volta. Stavo indagando la funzione G e, mentre cercavo un metodo rapido per calcolarne i valori, mi venne l’idea di disporre i valori già noti in un albero. Con mia grande sorpresa, trovai che questo albero ammetteva quella descrizione geometrica ricorsiva estremamente ordinata.

Etc.
Uh! mi ero detto, chissà se… A quei tempi era normale avere un contratto di assistenza, tipo che l’hard disk andava in crash un paio di volte all’anno (fare spesso il back-up!) e conoscevi bene i tecnici. Io mi ero fatto dare un nastro con una versione non proprio ufficiale del Lisp e me ne sono innamorato, e perdura ancora. Tanto che l’altra sera arrivato a p.148 del GEB mi sono detto: ma la G cos’è già che fa, e se…
Ecco (g.nl):

#!/usr/bin/newlisp

(define (g n)
	(if (= 0 n) 
		0
		(- n (g (g (- n 1))))))

;; main
(set 'n (int (main-args 2)))
(print n " -> " (g n) "\n")
(exit)

gnl

Sì, lo so che il Lisp non è che piaccia proprio a tutti e allora ecco Python, il Basic di adesso, ormai la ricorsività non è più un taboo (g.py):

#!/usr/bin/env python3

from sys import argv

def g(n):
	if n == 0:
		return 0
	else:
		return n - g(g(n - 1))

#main
n = int(argv[1])
print(n, '->', g(n))

gpy
OK?
Ma però –ricordo perfettamente– mi disse teh Boss: la ricorsività costa!
Vero. Riscriviamo lo script Python à la Fortran –potrei installarlo ma sapete che sono in ferie :wink:– (g-nonric.py):

#!/usr/bin/env python3

from sys import argv

n = int(argv[1])
g = [0]
for c in range(1, n + 1):
	g.append(c - g[g[c - 1]])
print(n, '->', g[n])

Adesso g non è più una funzione ma una lista, in Fortran sarebbe un array. A proposito allora gli array si chiamavano vettori se monodimensionali e matrici se con due o più dimensioni, oggi i giovani mi hanno cambiato anche il vocabolario :shock:

Non cambia niente ma i pythonisti per bene userebbero la list comprehension, lo script precedente sarebbe così:

#!/usr/bin/env python3

from sys import argv

n = int(argv[1])
g = [0]
[g.append(c - g[g[c - 1]]) 
	for c in range(1, n + 1)]
print(n, '->', g[n])

Quindi torniamo all’osservazione del capo di allora (se vi dicessi che il suo nome inizia per G ci credereste?), ecco:

cpy

Quasi 17 secondi contro meno di 3 centesimi! G, teh Boss ha ragione, ancora adesso. Lo so che non interessa ma newLISP ha la possibilità di creare l’eseguibile, vediamo:

cnl

Nessun vantaggio. Però basta nostalgia e basta ‘puter, sono in ferie :wink:

Il percorso (path) del nome del file – Windows

n5

A completamento del post precedente sul path del nome del file ecco un po’ di prove eseguite su Windows 8.1. Non ancora definitive ma ho avuto poco tempo (e sono pasticcione ma questo non lo ammetterò mai!). Mi è stato detto che la versione otto non piace, gli utenti seri si fanno installare la sette (sì si può, pare, anche se non ne so niente e il mio agente che doveva raccontare tutto su queste cose è troppo impegnato su cose più redditizie).

Le prove svolte, usando lo script del post precedente senza modifiche, sono in parte positive ma restano zone da esplorare. Avevo pensato di installare anche py2exe che trasforma lo script Python in un eseguibile ma non ho avuto il tempo.

In ambiente Windows non esistono i link e non si può attivare lo script à la chmod, pertanto le prove consistono nel lanciare lo script attraverso Python o tramite un batch (nome improprio ma è la loro terminologia).

Lancio dello script nella directory in cui si trova:

0

Quasi tutto OK; notare che ho usato / (slash) come separatore di percorsi, è possibile, ma Python li converte in \ (backslash). Inoltre la splitext() usa la convenzione C in cui backslash è un carattere speciale. Su questo dovrò ancora indagare.

Lancio dello script che si trova in un’altra posizione:

1

Caso simile al precedente.

Creazione di un batch-file e lancio tramite questo:

Creo il file pn.bat contenente quest’unica riga di testo:

c:/python/python e:/w-p-name/p-name.py $*

2

Notare l’errore di cui mi sono accorto troppo tardi: al posto di $ dovevo usare %.
Poi ho pasticciato, ho dimenticato un pezzo del path ottenendo un errore; dopo la correzione tutto OK.

Lancio del batch da un’altra posizione:

3

OK. Notare che gli identificativi dei dischi vengono gestiti regolarmente come se fossero parte del path, esattamente come i punti di mount su Linux.
Inoltre c’è la questione dell’equivalenza minuscolo/maiuscolo nei nomi; anche i dischi vengono convertiti in minuscolo.

In conclusione, pare quasi tutto OK, sono in ritardo sul programma :mrgreen:

Visto nel Web – 142

Mentre tutti si lamentano del tempo che sembra novembre io avrei da ridire sul caldo eccessivo. Per intanto, attendendo Rosetta, ecco cosa ho visto nel Web.

BtxreQlIAAABGQ3

How PGP Works Under the Hood
un giovane che si farà :wink:
::: Marco Manzoni

The First Trillion-Dollar Startup
::: TechCrunch

elvish
An experimental Unix shell
da seguire (avendo tempo)
::: github

58668-alta_marea_2014-7-16

Software Bot Produces Up To 10,000 Wikipedia Entries Per Day
::: Singularity Hub

Government Surveillance and Internet Search Behavior
::: SSRN

Inside Sibyl, Google’s Massively Parallel Machine Learning Platform
::: Prismatic

BtP4kGBIgAECuwF

The Myth of the Holy Referral Traffic
::: LinkedIn

History of the Open Source Movement
::: Piktochart

Banned for Life
The hidden danger when developing for Android
qualcuno ne sa qualcosa?
::: Medium

BtUfwrKIAAAWNb0

Suddenly Visible: Illicit Drugs As Part of Silicon Valley Culture
::: Slashdot

L’erba del vicino: in spagna si dovrà pagare per le citazioni di pagine web
::: Quinta’s

The Future of Programming – An Overview
::: Electric Duncan

BtXkHujCYAIMAYq

Lots Of People Really Want Slideout-Keyboard Phones: Where Are They?
::: Slashdot

Go on Github – Repositories
::: Go on Github

GitLab 7.1 – sempre più simile a GitHub, ma open source
::: Bl@ster’s

Bte8Zn1CAAAorIB

Carta dei diritti dei cittadini all’epoca di internet
::: Luca De Biase

Programming Languages You’ll Need Next Year (and Beyond)
::: Slashdot

I ragazzi del bar Arduino: “Siamo artigiani digitali nella terra di Olivetti”
::: Pagina99

BonR-VTIcAAK-11

QCAD – 2D CAD for Windows, Linux and Mac
::: QCAD

Dr. Strangelove or: How I Learned to Stop Worrying and Love Bash
OK, è matto!
::: The Ubuntu Incident

Wandbox: a social compilation service
OK, è matto!
::: The Ubuntu Incident

e4f38574-05b0-11e4-aac2-22000a9ab58d-medium

SymPy
A Python library for symbolic mathematics
sì, non nuovissimo ma chissà, forse nuovo per qualcuno dei nuovi :wink:
::: github

Vint Cerf on Why Programmers Don’t Join the ACM
::: Slashdot

Ma come fanno alla Siae…
::: Luca De Biase

BtjGvsKIcAEoa7t

TOR violato – breakdown o bug marginale?
::: HackerNetwork

Unboxing a Cray XC30 ‘Magnus’ Petaflops Supercomputer
alle volte mi sembra di tornare giovane (queto però è esagerato)
::: Slashdot

My computer wallpaper is upsetting my colleagues
::: Twitter

esca

From Windows to Linux (almost) not looking back
::: Extended Reality

BadUSB – minaccia hardware senza vie di scampo
::: HackerNetwork

Getting Back To Coding
non so se è vero, anzi probabilmente no
::: Slashdot

15-stages-ofprogramming

Comparison: Linux Text Editors
io sono per Gedit (ma devo controllare gli altri)
::: Slashdot

Law Repressing Social Media, Bloggers Now In Effect In Russia
::: Slashdot

L’erba del vicino: prezzi del mobile in USA
::: Quinta’s

Favorite tree

Top Github Languages of 2014 (So far)
::: Adam Bard

L’erba del vicino: in USA (finalmente) non più integrazione verticale tra terminale e operatore
::: Quinta’s

BtnoXDuCUAAV8UY

Diritto all’oblio, Google ha bocciato metà delle richieste
::: ITespresso

Pnas e l’esperimento di Facebook
::: Luca De Biase

Stellar è una nuova moneta e uno strumento di cambio
::: Luca De Biase

tumblr_n9klsuJLVp1qz5v2lo1_500

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 71 follower